Cerca nel sito

Pro Tadino

Pro Tadino

Sezione Generale Associazione Turistica Protadino.

PREMIO ROCCA FLEA: PREMIAZIONE RINVIATA AL 2021

La Pro Tadino e l’Accademia dei Romiti comunicano che la cerimonia di premiazione del concorso letterario Premio Rocca Flea è stata rinviata al 2021, con data da definirsi.

L’evento si sarebbe dovuto svolgere il 28 novembre 2020 presso il Museo civico Rocca Flea di Gualdo Tadino, ma la situazione attuale, legata alla pandemia, non permette di svolgere l’evento conclusivo in presenza, come di consueto.

 

La manifestazione del 2020, patrocinata dal comune di Gualdo Tadino, sostenuta da Enti, Associazioni e Sponsor, a cui va un particolare ringraziamento, ha visto una grande partecipazione di scrittori che si sono confrontati, attraverso il genere narrativo, con il tema Nel segno della fiducia. La Commissione ha svolto un attento e accurato lavoro per giungere alla selezione degli autori, finalisti e vincitori.

 

Nel ringraziare tutti i partecipanti, la Pro Tadino e l’Accademia dei Romiti annunciano i nomi degli autori selezionati come finalisti o vincitori.

 

Sezione adulti:

Brasili Luigi, Cantini Aurora, Caramanico Concetta Tina, Casadei Monia, Casadidio Franco, Ferrata Claudio, Gabusi Isabella, Grosso Flavia, Mantovani Domenico Romano, Vador Luigino.

 

Sezione under 25:

Cossa Alessandra, Nicolini Daniele, Sannipoli Daniele, Tagliapietra Elena, Trainotti Maddalena, Quattrocchio Veronica, Vercelli Teresa.

 

Con la speranza di poter accogliere tutti i concorrenti nella nostra città, ribadiamo che la premiazione avverrà nel 2021 a data da stabilire.

 

Un vivo ringraziamento e un cordiale saluto.

 

Pro Tadino - Accademia dei Romiti

XIII Premio Rocca Flea

PREMIO ROCCA FLEA 2020: “NEL SEGNO DELLA FIDUCIA”

 

Il prestigioso concorso letterario nazionale Premio Rocca Flea, organizzato dall’Associazione Turistica Pro Tadino e dall’Accademia dei Romiti, con il Patrocinio del Comune di Gualdo Tadino, non si ferma nemmeno dinanzi al Coronavirus, giungendo ormai alla sua XIII edizione.

Il tema di quest'anno è "Nel segno della fiducia". Il concorso prevede la partecipazione con racconti di narrativa italiana, edita o inedita (massimo due opere per ciascun autore) ed è aperto a tutti, senza alcun limite di età o provenienza geografica. Una specifica sezione è riservata ai giovani autori under 25. Gli elaborati verranno esaminati da una giuria composta da personalità provenienti dal mondo universitario, della scuola e dell’editoria.

Il termine per la presentazione delle opere è il 27 agosto 2020. La cerimonia di premiazione si svolgerà a Gualdo Tadino nel mese di Novembre 2020 presso il Museo Civico Rocca Flea. Il vincitore riceverà un assegno di 500 euro, un attestato, un'opera in ceramica e un soggiorno a Gualdo Tadino. E' previsto anche un premio riservato ai giovani scrittori, nonché la pubblicazione, in apposito volume, per tutte le opere premiate e segnalate.

“Con orgoglio presentiamo oggi l'edizione 2020 del concorso  Premio Letterario Rocca Flea"  ha sottolineato il nuovo Presidente della Pro Tadino, Carlo Giustiniani:  "Quest'anno, il tutto verrà affrontato con una consapevolezza diversa, una sensibilità diversa e anche un nuovo team di collaboratori. Lavoreremo insieme con ancora più energia, perché riteniamo che la cultura, la creatività e la fantasia possano donare un po' di respiro e positività al nostro Paese, recentemente sconvolto dagli avvenimenti ormai noti. Speriamo inoltre che la "fiducia", proprio il tema di quest'anno, ci dia la motivazione giusta per ripartire e auspichiamo, quindi, un'adesione sempre più crescente al nostro premio letterario".

Il bando integrale relativo al concorso ed i relativi moduli  sono pubblicati di seguito.

Per eventuali informazioni, i concorrenti e gli interessati possono contattare la segreteria organizzativa:

e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

tel. 329/4441773 – 393/8499067.

Scarica il Bando qui

 

 

Carlo Giustiniani è il Presidente

Nominato il nuovo consiglio della Pro Tadino

Carlo Giustiniani è il Presidente

(Nella foto, da sinistra: Lucio Giombini, Carlo Giustiniani, il sindaco Massimiliano Presciutti, Nello Teodori). 

Carlo Giustiniani è il nuovo Presidente della Pro Tadino. Accanto a lui Luigi Giombini quale Vice Presidente vicario e l’arch. Nello Teodori,  vice presidente con delega al settore culturale ed artistico. La nuova squadra è stata presentata presso la sala consiliare dall’ing. Luciano Meccoli, presidente uscente che ha tenuto in piedi e guidato la Pro Tadino negli ultimi anni e che rimane come presidente onorario, alla presenza del sindaco Massimiliano Presciutti.

Meccoli ha ricordato le varie fasi dell’attività della Pro Tadino nel corso della sua presidenza, le sinergie con altre associazioni come il Rotary e l’Accademia dei Romiti, e la necessità di un rilancio dell’attività sulle tematiche previste nello statuto.

La novità più rilevante per il 2020 è l’organizzazione della 40a edizione della Mostra Internazionale della ceramica di cui pubblichiamo a parte il bando ed il progetto. L’Ente finanziatore sarà il comune di Gualdo Tadino con 10 mila euro. C’è un dubbio sulla ubicazione della Mostra in San Francesco. I motivi li ha spiegati il sindaco Presciutti: “Con un finanziamento di 300 mila euro effettueremo degli interventi di miglioramento sia in San Francesco (è necessaria un’uscita di sicurezza) che sulla Rocca Flea. Non essendo certi  i tempi dell’intervento per quest’anno abbiamo dovuto rinunciare alla classica mostra firmata da Vittorio Sgarbi. Speriamo di poter far conciliare i lavori con la Mostra della ceramica. Se ciò non fosse possibile troveremo un’altra ubicazione”. Non sarà un concorso, quello del 2020, ma una mostra ad invito: 30 artisti internazionali e 30 nazionali. E’ previsto anche un simposio sul tema del restauro della ceramica e sulla conservazione delle opere in ceramica che hanno una loro specificità. Sono infatti fragilissime (si rompono se cadono o se vengono urtate) ma possono avere una durata millenaria se ben conservate. L’argomento è propedeutico alla (finalmente) realizzazione della Mostra Permanente delle opere vincitrici dei Concorsi Internazionali della ceramica che verrà allestita presso l’ex Centro Promozionale della ceramica il cui progetto di ristrutturazione è stato già realizzato.

Oltre alla Mostra della ceramica la Pro Tadino collaborerà per l’organizzazione del convegno sul tema della Battaglia di Tagina in programma il 28 marzo presso la Rocca Flea e continuerà ad organizzare il concorso letterario “Premio Rocca Flea” in collaborazione con l’Accademia dei Romiti/Il Nuovo Serrasanta.

Il Consiglio Direttivo della Pro-Tadino per il quadriennio 2020-2024 è così composto:

MECCOLI Luciano - Presidente onorario

GIUSTINIANI Carlo - Presidente

GIOMBINI Lucio - Vice Presidente Vicario

TEODORI Nello - Vice Presidente

Consiglieri:

ABBATI Ennio, ALBRIGI Alfiero, AMADORI Barbara, BRUNO Barbara, BUCCI Gianni, COSSENTINO Salvatore, MATTIOLI Sebastien,PENNACCHIOLI Costantino, PIERETTI Antonio, MANUEL Pompei.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Buon giorno ceramica in una vetrina digitale

Gualdo Tadino è Buongiorno Ceramica
Il 16 e 17 maggio la ceramica protagonista di una maratona digitale


Il Comune di Gualdo Tadino, in collaborazione con il Polo Museale della città, con i maestri della ceramica ed il mondo dell’associazionismo, ha aderito come di consuetudine, al lungo week-end promosso dall’AICC, con il progetto “Buongiorno Ceramica 2020 – Edizione straordinaria. Il 16 e 17 maggio, a causa della situazione di emergenza sanitaria che stiamo vivendo, Buongiorno ceramica avrà una speciale vetrina digitale e l’iniziativa potrà essere seguita sia sulle pagine facebook “Gualdo Tadino – Tradizione, Cultura, Emozioni” che “Polo Museale Gualdo Tadino”, sia attraverso i media e la stampa in genere.
Il primo cittadino Massimiliano Presciutti, ha così raccontato l’iniziativa: “Non abbiamo voluto rinunciare all’occasione di mettere in mostra le nostre migliori maestranze, ed ecco allora che questo fine settimana sarà caratterizzato da focus video sulla ceramica, ritratti dei ceramisti al lavoro, immagini di backstage. Anche i più piccoli sono coinvolti, con una esperienza laboratoriale on-line dal titolo "Le mani in pasta”. A condurre questo ultimo progetto l’Associazione culturale La Compagnia di Re Artù”, che coinvolgerà bambini e famiglie in un divertente gioco! Basterà procurarsi dell’argilla.
L’Associazione Turistica Pro Tadino, invece, con un inedito lavoro video, offre un ritratto incentrato su tre capitoli: “Gualdo Tadino città della ceramica”, “Il Concorso Internazionale della ceramica”, “Promozione e valorizzazione della ceramica”, grazie alle preziose voci guida di Carlo Giustiniani, Luciano Meccoli, Lucio Giombini, Nello Teodori, Barbara Amadori e Sara Baldelli.
L’Associazione culturale Rubboli, con la curatela di Marinella Caputo, presenta per la prima volta “Il Museo Opificio Rubboli su Wikipedia”, l’enciclopedia on-line libera, disponibile in oltre 290 lingue. “Un’edizione multimediale”, ha continuato l’Assessore allo Sviluppo Economico Stefano Franceschini, “che raggiungerà una vasta platea, grazie alle moderne tecnologie che possono essere vetrina e supporto per il nostro manufatturiero”. Ad arricchire il palinsesto due documentari che fotografano la straordinaria maestria degli artisti della città: “Gualdo Tadino. Magie oro e rubino” per la regia di Alvaro Palanga e Nadia Mascioli e, a cura di Filippo Rondelli, “Ceramica Vecchia Gualdo”.
Tante opere d’arte da ammirare nelle sezioni dedicate al “Selfie ceramico”, a cui hanno aderito le seguenti realtà afferenti ai diversi settori del commercio, dell’artigianato e dell’artistico: atelier Ceramiche Gambucci, Ceramiche Tadinate Snc, Cinzia Garofoli, Ceramiche Dolci Fabrizio, Liliana Anastasi, Maurizio Tittarelli Rubboli, Narciso Ceramiche Srl, Passeri Ceramiche d’Arte, Ceramiche La Sovrana Snc e Ceramica Vecchia Gualdo Snc.
“Una maratona digitale”, ha spiegato l’Assessore alla Cultura Barbara Bucari, “che ha avuto un’alta adesione. Mi preme infatti ringraziare tutti coloro che hanno dato il loro ricco contributo, mostrando quanto sapere, cultura e bellezza c’è nelle sapienti mani del nostro artigianato artistico”.
Gualdo Tadino ha da sempre legato il proprio nome e la propria immagine alla ceramica, date le importanti finalità economiche, sociali e culturali che nel tempo ha ricoperto. “Nella storia il cielo di Gualdo è stato solcato, e ancora lo è, dalle fumate grigie dei forni a legna e delle muffole annerite da innumerevoli fascine di ginestra, così da fissare per sempre su vasi e piatti le rinomate iridescenze gualdesi dell’oro e del rubino su fondo blu cobalto o sullo smalto bianco perlaceo e cristallino. Mani esperte ripetono ancora oggi gli stessi gesti di sempre: plasmano l’argilla sul tornio o la comprimono in antichi stampi in gesso per ottenerne armoniche forme plastiche ora classiche, ora contemporanee. Il pennello scivola sullo smalto candido e traccia i sottili volti della storia e della mitologia tra grottesche e raffaellesche”. (cit. Fabio Talamelli, documentario Festa della ceramica).

Aperta dal 18 luglio al 4 ottobre

Si informa che, a causa della pandemia da coronavirus, la Mostra Internazionale è stata rinviata a data da destinarsi.

 

Associazione “Pro Tadino” / Gualdo Tadino

40^ Mostra Internazionale

della Ceramica d’Arte

di Gualdo Tadino                                                                        

Biennale della Ceramica 2020

TEMA

“Il Pianeta Terra”

DESCRIZIONE DEL PROGETTO

 

 

                                            La “40^ Mostra Internazionale della Ceramica d’Arte di Gualdo Tadino / Biennale della Ceramica 2020” riveste una particolare rilevanza perché la ricorrenza della quarantesima edizione sottolinea ancor più come questa manifestazione, tenutasi per la prima volta nel lontano 1959, ha accompagnato la storia produttiva e culturale di un’antica arte per la quale la città di Gualdo Tadino è famosa in Italia e nel mondo e riconosciuta come centro di grande tradizione ceramica.

La “Mostra Internazionale della Ceramica d’Arte di Gualdo Tadino”, per la continuità della manifestazione nel tempo, per la qualità espressa e per essersi saputa rinnovare costantemente è tra i più importanti eventi al mondo nell’ambito della ceramica.

Questa edizione si inserisce anche all’interno di in un percorso condiviso con l’Amministrazione del Comune di Gualdo Tadino che porterà al recupero del Centro Promozionale della Ceramica e al suo utilizzo per il futuro “Museo della Ceramica d’Arte Contemporanea di Gualdo Tadino”. La struttura architettonica oltre ad esporre la Collezione delle opere di tutte le edizioni della manifestazione dal 1959 fino ad oggi, prevede spazi per la formazione professionale e laboratori per la sperimentazione e l’innovazione tecnologica della ceramica.  

La “Mostra Internazionale della Ceramica d’Arte di Gualdo Tadino”, oltre ad essere una occasione di scambio culturale, di confronto internazionale in ambito artistico e produttivo, si inserisce tra le più qualificate iniziative di promozione turistica del territorio.

La quarantesima edizione della Mostra è a invito e, come da tradizione, sarà a tema. L’edizione di quest’anno ha come titolo “Il Pianeta Terra”.

Accanto alla manifestazione sono previsti alcuni eventi collaterali tra i quali un simposio sulle problematiche del restauro e sugli aspetti conservativi ed espositivi delle opere d’arte in ceramica.

La curatela della “40^ Mostra Internazionale della Ceramica d’Arte di Gualdo Tadino / Biennale della Ceramica 2020” è affidata al Prof. Rolando Giovannini e all’Arch. Nello Teodori.

La mostra si avvale per la progettazione e per la gestione dell’evento di un “Comitato di indirizzo” composto dai curatori della manifestazione, da rappresentanti del Comune di Gualdo Tadino e dalla stessa “Pro Tadino”.

La mostra, allestita nella chiesa monumentale di San Francesco nel centro storico di Gualdo Tadino, sarà inaugurata il 18 luglio 2020, alle ore 17.00 e si concluderà il 4 ottobre 2020.

Con l’occasione verrà editato un libro-catalogo della manifestazione con contributi e saggi dei curatori e di personalità del mondo della ceramica.

 

 

 

REGOLAMENTO

Art. 1 / 40^ Mostra Internazionale della Ceramica d’Arte / Biennale della Ceramica 2020

L’Associazione “Pro Tadino”, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Gualdo Tadino, organizza la “40^ Mostra Internazionale della Ceramica d’Arte di Gualdo Tadino / Biennale della Ceramica 2020”.

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                       Art. 2 / Artisti partecipanti

Parteciperanno alla “40^ Mostra Internazionale della Ceramica d’Arte / Biennale della Ceramica 2020” gli Artisti italiani e stranieri che avranno ricevuto formale invito da parte dell’Associazione “Pro Tadino” nella figura dei Curatori della manifestazione Prof. Rolando Giovannini e Arch. Nello Teodori.

Per i lavori di gruppo sarà indicato, ai soli fini organizzativi, un solo nominativo che agisca “come unico rappresentante”.

                                                                                                                                                                                                     

Art. 3) Adesione  

Coloro che accetteranno l’invito dovranno compilare il modulo (Form A / Allegato) in ogni sua parte e rispedirlo alla segreteria organizzativa della Associazione “Pro Tadino”, indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., entro e non oltre il 31 marzo 2020.

Art. 4 / Immagini per il catalogo e la comunicazione

Entro e non oltre il 16 maggio 2020 gli artisti partecipanti dovranno inviare alla segreteria organizzativa della “PRO TADINO”, indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., il seguente materiale:

a – Curriculum vitae (CV) in Italiano e Inglese: max 600 battute;

b – Concept / poetica in Italiano e Inglese: max 300 battute;

c - 3 immagini separate (tre file) dell’opera presentata in formato HD su sfondo neutro (bianco, nero, grigio) in formato jpg 300 dpi, preferibilmente tramite www.wetransfer.com, con vista dalle tre angolazioni frontale, laterale e d’insieme;

d -  un file contenente il documento d’identità o passaporto;

e -  un file con fotografia dell’autore o degli autori (ritratto);

f – titolo dell’opera, anno di realizzazione e tecnica utilizzata;

 

Art. 5 / Trattamento dei dati personali

Tutti i dati dei partecipanti alla Mostra, di cui la “Pro Tadino” verrà in possesso, saranno da essa utilizzati e trattati con procedure sia tradizionali che informatizzate nel rispetto del ‘’codice vigente in materia dei dati personali”.                                                                                                                                           

 

Art. 6 / Caratteristiche delle opere

Le opere esposte dovranno essere in materiale ceramico e potranno essere realizzate con tecnologie ceramiche di qualsiasi tipo. Si potranno associare al materiale ceramico anche altri materiali ma in modo parziale e non prevalente. Gli Autori dovranno dichiarare che l’opera non ha ricevuto premi e riconoscimenti in altre mostre o concorsi e che nessuno potrà vantare diritti su di essa.

Le opere potranno essere anche non inedite ma dovranno essere state realizzate in un periodo non antecedente all’anno 2017.

Ogni artista o gruppo di artisti potranno presentare un solo lavoro con dimensioni non superiori ad un volume tridimensionale pari, indicativamente, a cm. 40 x 40 x 60. Le opere presentate dovranno essere munite della firma riconoscibile dell’autore o del gruppo partecipante.

 

Art. 7 / Spedizione delle opere a Gualdo Tadino                                                                                                                   

Salvo i casi nei quali l’artista o un suo delegato abbia la possibilità di trasportare e consegnare l’opera di persona a Gualdo Tadino questa dovrà essere spedita tramite uno spedizioniere qualificato (dopo l’adesione al concorso agli artisti sarà inviato il modulo (Form B / Allegato) contenente le istruzioni dettagliate per la spedizione).                                                                                                                                                

E’ richiesto il rispetto degli standard minimi di sicurezza (imballo adeguato preferibilmente con l’uso di casse di legno) ed il rispetto delle direttive internazionali in merito al transito doganale.

Le spese di spedizione delle opere a Gualdo Tadino sono a carico dell’artista (le opere devono essere inviate in porto franco).

Le spese di spedizione per la riconsegna delle opere all’artista sono a totale carico dell’Associazione “Pro Tadino”.

L’Associazione “Pro Tadino” nominerà un incaricato della movimentazione opere che dovrà essere preavvisato con apposita mail indirizzata a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

L’imballaggio dovrà avere le caratteristiche per essere riutilizzato per la riconsegna delle opere.

Le opere dovranno pervenire a Gualdo Tadino entro e non oltre sabato 20 giugno 2020.

 

Art. 8 / Assicurazioni                                                                                                                                                                         

L’Associazione “Pro Tadino” non provvederà in alcun modo ad assicurare le opere durante il trasporto né all’andata né al ritorno e gli artisti potranno, se lo desiderano, provvedere a loro spese.  

La polizza assicurativa dovrà prevedere la rinuncia ad ogni azione di rivalsa nei confronti della “Pro Tadino”.

Qualora l’opera pervenisse danneggiata in modo tale da comprometterne una adeguata esposizione l’artista riceverà le foto dell’opera danneggiata che non verrà esposta.                                                                                                                                                                          

La “Pro Tadino” si impegna ad un costante servizio di vigilanza della opere esposte, ma declina ogni responsabilità per eventuali danneggiamenti, asporto o azioni vandaliche durante l’esposizione.

 

 

 

Art. 9 / Allestimento della mostra                                                                                                                                                                   

L’allestimento della mostra sarà a cura dell’Associazione “Pro Tadino”. All’interno della cassa per la spedizione dell’opera l’artista dovrà inviare le istruzioni necessarie per l’esposizione dell’opera e l’eventuale schema di montaggio ove necessario.

 

Art. 10 / Attestati  

A tutti gli artisti partecipanti verrà consegnato un attestato di partecipazione. A coloro che doneranno alla “Pro Tadino” la loro opera verrà consegnato un attestato di donazione.

In questo caso l’opera donata entrerà a far parte della Collezione permanente delle opere dei Concorsi internazionali della Ceramica, divenendo di proprietà dell’Associazione “Pro Tadino”.

 

Art. 11 / Riconsegna delle opere                                                                                                                                             

Entro 30 giorni dalla chiusura della mostra (4 ottobre) verranno avviate le procedure di riconsegna delle opere con spese a carico dell’Associazione “Pro Tadino”. Le opere consegnate di persona potranno essere ritirate direttamente entro i 45 giorni successivi alla chiusura della mostra.

Nel caso in cui l’artista intenda donare la sua opera alla “Pro Tadino” dovrà comunicare la sua intenzione trasmettendo firmato il modulo (Form C / Allegato) inviato.

Nel caso in cui l’artista non comunichi le sue intenzioni entro 30 giorni dalla data della richiesta della “Pro Tadino” quest’ultima potrà disporre dell’opera secondo i fini che riterrà più opportuni.

 

Art. 12 / Catalogo                                                                                                                                                                                      

La stampa del catalogo sarà a cura dall’Associazione “Pro Tadino” alla quale gli Artisti cedono tutti i diritti di riproduzione dell’opere al momento in cui inviano il modulo (Form A / Allegato) di adesione.

Gli artisti autorizzano inoltre le riprese fotografica, televisiva o digitale da utilizzare per la promozione del concorso o per le altre sue attività culturali.

Una copia del catalogo sarà riservata all’artista.

 

Art. 13 / Curatori                                                                                                                                                                                                   

Curatori della “40^ Mostra internazionale della Ceramica d’Arte di Gualdo Tadino / Biennale della Ceramica 2020”, sono nominati dal Comune di Gualdo Tadino e dall’ Associazione “Pro Tadino”, il professore Rolando Giovannini e l’architetto Nello Teodori.

 

Art. 14 / Inaugurazione e chiusura della mostra

La mostra sarà inaugurata il 18 luglio 2020, alle ore17,00 e resterà aperta al pubblico fino al 4 ottobre 2020.

 

Gualdo Tadino, 14 febbraio 2020

 

 

Sottocategorie

Concorso Letterario Rocca Flea

 

 

Si comunica che la giuria della settima edizione del Premio Rocca Flea ha concluso i lavori di valutazione dei racconti pervenuti.
A breve verranno fornite notizie più dettagliate.
                                                
 
                                                             La segreteria del premio Rocca Flea