40^ MOSTRA INTERNAZIONALE DELLA CERAMICA D’ARTE DI GUALDO TADINO /Triennale della Ceramica 2022

E’ Il Pianeta Terra a ispirare le opere di oltre cinquanta artisti invitati alla 40° Mostra Internazionale della Ceramica d’Arte, organizzata dall’Associazione Pro Tadino, presieduta da Carlo Giustiniani, con il patrocinio dell’Assemblea legislativa della Regione Umbria e del Comune di Gualdo Tadino.

La mostra, a cura di Rolando Giovannini e Nello Teodori, verrà inaugurata sabato 6 agosto alle ore 11:30 presso la Chiesa monumentale di S. Francesco, nel cuore della città.

Un evento che offre un’ampia panoramica sulla situazione attuale della ceramica artistica e sulle nuove tendenze, all’insegna delle origini e della contemporaneità, della storia locale, italiana e internazionale.

La mostra ha una particolare rilevanza perché la ricorrenza della 40° edizione sottolinea come questa manifestazione, tenutasi per la prima volta nel 1959, ha accompagnato la storia produttiva e culturale di un’antica arte per la quale la città di Gualdo Tadino è famosa in Italia e nel mondo e riconosciuta come centro di grande tradizione ceramica.

La Mostra Internazionale della Ceramica d’Arte di Gualdo Tadino, per la sua continuità nel tempo, per la qualità espressa e per essersi saputa rinnovare costantemente è tra i più importanti eventi al mondo nell’ambito della ceramica.

Nel mese di ottobre, a chiusura dell’evento, verrà presentato un catalogo che documenterà i quattro interventi del programma della Triennale (Scultura per la città, Tradizione Contemporanea II edizione, Retrospettiva Concorso 2017, 40° Mostra della Ceramica) con contributi e saggi dei curatori e di personalità del mondo della cultura.

L‘esposizione Il Pianeta Terra conclude il programma della Triennale della Ceramica d’Arte Contemporanea di Gualdo Tadino, avviato nel 2021 e organizzato dall’Associazione Pro Tadino; questo ultimo tassello si contraddistingue per la rilevanza nazionale e internazionale grazie alla partecipazione di artisti da tutta Italia e all’ampia presenza di artisti provenienti dall’estero.

La mostra, a ingresso gratuito, sarà visitabile secondo gli orari di apertura della Chiesa monumentale di S. Francesco, gestita dal Polo Museale diretto da Catia Monacelli.

ARTISTI

Argentina: Graciela Olio, Australia: Merrie Tomkins, Canada: Sin-Ying Ho, Cina: Ming Bai, Keke (Gailing Ke) & Bin Zhao, Guangzhen Zhou, Croazia: Sandra Ban, Francia: Ariane Coissieux, Giappone: Yoshinori Akazawa, Mokichi Otsuka, Tetsuya Tanaka, Germania: Karin Putsch Grassi, Christiane Toewe, India: Madhur Sen, Israele: Shamai Gibsh, Italia: Lucia Angeloni, Luca Baldelli, Chiara Berta, Paolo Biagioli, Carlo Brunetti,

Ivano Calcagno, Silvio Cattani, Catia Ceccacci, Antonella Cimatti, Mirco Denicolò, Paolo Fabiani, Roberto Fugnanesi, Luciano Laghi, Luca Leandri, Cinzia Lega, Marco Malavolti-Lorella Morgantini (Manifatture Sottosasso), Giovanni Mengoni, Rita Miranda, Riccardo Monachesi, Graziano Pericoli, Paolo Porelli, Maurizio Tittarelli Rubboli, Martina Vanda, Cristian Visentin, Repubblica di Corea: Kim Young Soo, Messico: Leslie Stephanie Gonzales, Regno Unito: Philip Read, Repubblica Ceca: Hana Novotna, Singapore: Teck Heng (Alvin) Tan, Thailandia: Naidee Changmong, Pim Sudhikam, Taiwan: Ming-Yi Wu, Turchia: Burcu Karabey, Stati Uniti d’America: Anna Calluori Holcombe, Linda Lighton, Guangzhen (Po) Zhou.