Il Premio Rocca Flea, il concorso letterario organizzato dall’Associazione Turistica Pro Tadino e dall’Accademia dei Romiti, con il patrocinio del Comune di Gualdo Tadino, giunge alla fase finale della sua quattordicesima edizione. Sabato 26 novembre alle ore 16:00, presso la Mediateca del Museo dell’Emigrazione “Pietro Conti” di Gualdo Tadino (PG), avrà luogo la cerimonia di premiazione della XIV edizione, ad ingresso libero.

Come ogni anno, i concorrenti si sono concentrati su un tema, che per questa edizione è stato L’altro ci rende più umani; i racconti sono stati quindi esaminati dalla giuria, presieduta dalla prof.ssa Tullia Maggini e composta da Marta Cassieri, Carlo Floris, e Sidonia Ruggeri. Anche quest’anno il concorso, oramai divenuto di respiro nazionale, si è rivelato un successo: le opere in concorso, infatti, sono state complessivamente 73, con concorrenti provenienti da ogni parte della Penisola.

Ecco i nomi degli otto concorrenti finalisti per la sezione adulti, in ordine unicamente alfabetico:

Paolo Borsoni (Ancona)

Luigi Brasili (Tivoli, RM)

Sandra Frenguelli (Perugia)

Isabella Gabusi (Montale, PT)

Francesco Petrucci (Verona)  

Simona Maiucci (Viterbo)

Giacomo Marchi (Rosignano Marittimo, LI)

Saverio Pititto (Gualdo Tadino, PG)

Per la sezione giovani (under 25):

Alessandro Castrichella (Velletri, RM)

Daniele Maria Falciglia (Enna)

Aurora Grelli (Perugia)

Emma Vatteroni (Roma).

Durante la cerimonia di premiazione saranno finalmente svelati i vincitori, ai quali andranno preziose opere in ceramica di maestri ceramisti gualdesi e, al primo, un assegno di 500 euro; in tale occasione, sarà presentato anche il libro-raccolta delle opere del Premio Rocca Flea 2022, dal titolo L’altro ci rende più umani, pubblicato dalle Edizioni Accademia dei Romiti.